I luoghi della Grecchi

Rinnovo Ufficio

Voi dove vi mettete a lavorare a maglia o all’uncinetto? Io sto comoda sul divano dalla parte della chaise longue.

Posso mettere tutti i miei cestini e aggeggi vari sul bracciolo, decidere di stendere le gambe o raccoglierle, appoggiare la testa a un cuscino, direi che è diventato un mio spazio.

Perché la mia è una casa normale e non ho una stanza in più da utilizzare come laboratorio, devo sfruttare gli spazi e la luce che ho a disposizione. 
Ogni tanto guardo le altre knitter e influencer che dalle foto sembra che abbiano spazi grandi e luminosi dove immaginare i loro meravigliosi progetti e un po’ le invidio, lo ammetto.

Ma in fondo sul mio divano sto comoda e adesso che ha un aspetto più colorato mi piace ancora di più!

So che alcune stanno al tavolo della cucina, altre alla scrivania mentre guardano il computer. Io proprio non ci riesco. Il computer lo uso per scrivere e se voglio guardare un film o una serie scelgo il televisore, in fondo l’avrò comprato per qualche motivo no?

E’ una vecchia polemica con i miei amici informatici che raramente sono riusciti a farmi guardare un film o un telefilm al computer.

Ogni tanto immagino di avere una piccola stanza da utilizzare come laboratorio, ma mi blocco quando penso a come attrezzarla… Chissà forse un giorno…

I luoghi della Grecchi

La ricerca del filato: Wool Crossing

Dopo aver messo mano ai ferri o all’uncinetto la seconda domanda che ci si pone è: dove compro i gomitoli? Oggi vi parlerò di uno dei miei luoghi preferiti che proprio domani compie sei anni.

La prima volta che ho incontrato Federica Giudice è stato on line, navigando tra blog di appassionate di maglia. Poi l’ho conosciuta di persona quando si è trasferita a Torino e mi ha ipnotizzato con le sue mani che lavorano velocissime mentre lei guarda da un’altra parte, un’abilità che io non riuscirò mai ad avere. Lavorano veloci e strette: avevamo fatto un Mistery Kal di Emma Fassio e a me era venuto uno scialle bello grande (mano morbida) a lei un piccolo fazzolettino!

Quando l’ho conosciuta aveva un sogno: aprire un negozio di filati a Torino. E dopo un anno l’ha aperto: Wool Crossing era il 2012.

Per festeggiare l’evento ricordo che tutte noi knitter della città ci siamo trovate e abbiamo decorato con fili colorati le sue serrande, poi da allora Wool Crossing è diventato un punto di riferimento fisso per le appassionate di maglia grazie all’ambiente accogliente e alla gentilezza di Federica, che riceve tutti con un sorriso.

Si può passare per un consiglio su un punto difficile di un lavoro, per salutare o per partecipare al knit cafè del venerdì o ai corsi o alle numerose iniziative che Federica organizza ogni mese.

Se siete di passaggio a Torino fate un salto a trovarla, si trova in via Giovanni Boccaccio 58 e domani festeggia dalle 15 alle 19 qui tutte le info.