Gli eventi della Grecchi · i libri della Grecchi

E ora si legge!

SalTo18_LaGrecchi_1

Eccoci qui: il 31° salone Internazionale del Libro di Torino si concluderà tra poche ore, il prossimo appuntamento sarà dal 9 al 13 maggio del 2019.

Nella foto potete vedere il mio bottino, di cui sono molto soddisfatta! C’è anche un intruso che sarà il protagonista della mia prossima recensione. Ovviamente vi parlerò anche del resto, m’incuriosiscono in particolare i fumetti di Alien che non ho mai letto.

Direi che il bilancio personale di questo Salone è più che positivo, in qualsiasi ora sia andata ho trovato decine di persone, ragazzi e ragazzini in particolare, le case editrici presenti erano così tante che ho la sensazione di non essere riuscita a vederle tutte, e anche oggi che è lunedì ed è l’ultimo giorno il Lingotto era gremito.

Se ve lo siete perso segnatevi le date per il prossimo anno e cercate di fare un salto, la sensazione di perdersi nei libri è meravigliosa, più di una volta ho perso il senso del tempo…

 

 

.

 

Gli eventi della Grecchi · i libri della Grecchi

È tempo di libri

Ieri è partito il 31° Salone Internazionale del libro di Torino, iniziano giorni intensi!

Ma la vera domanda è: quanto è importante per l’essere umano avere un buon profumo? Tantissimo a giudicare dalle decine e decine di bombolette di deodorante requisite dalla sicurezza e stivate in scatoloni! Praticamente l’unico vero oggetto sequestrato all’ingresso, sì perché la coda non è tanto alle biglietterie, quanto per la sicurezza, bisogna seguire come formichine ordinate tutta la gimcana che porta al controllo e poi finalmente si passa, se pensate di fare un salto andate leggeri, niente deodorante mi raccomando!

Appena entrati si viene avvolti dal rumore e dalla curiosità: decine e decine di stand pieni di libri a disposizione, da dove iniziare??? Di solito ci si aggira navigando a vista e sostando per leggere i titoli più strani o interessanti. Quest’anno poi ci sono tutti, ma proprio tutti, dalle case editrici minuscole, ai Templari Cristiani (?!?), alle grandi case editrici, ebbene sì ho visto lo stand di Mondadori e il ritorno di Adelphi.

I padiglioni sono cinque, il quarto è appena fuori in una specie di tendone con stand di editori e lo spazio dedicato agli incontri con gli autori, fa venire in mente le parole di Nicola Lagioia, il direttore artistico del Salone che diceva che il Lingotto è sold out e che non sapevano più dove mettere gli espositori!

È del tutto impossibile uscire di lì senza nulla in mano, il mio bottino ve lo mostrerò lunedì, per ora valutate se avete voglia di fare un giro, vi assicuro che il Salone merita una visita se non altro per conoscere editori che altrimenti non incontrerete mai sul vostro cammino e che magari hanno pubblicato il vostro libro preferito che ancora non conoscete!

Un’altro motivo per fare un giro è la gente. Ci sono famiglie, ragazzi, signore con cani (sono ammessi, ma non vi dico il loro entusiasmo), gruppi vari e poi autori e editori in libera uscita, non sai mai se la persona che hai appena incrociato è un autore che adori o un perfetto sconosciuto.

Il Salone è aperto dalle 10 alle 20 sabato, domenica e lunedì, gli affari migliori si fanno di lunedì quando nessuno ha voglia di riportare tutto a casa, assolutamente da non perdere è la shopper del Salone con l’immagine di Gipi, il logo del Salone di quest’anno.

E poi c’è il Salone Off, ma io non sono un animale notturno, quindi non credo che approfitterò, in ogni caso trovate il programma completo sul sito del Salone e potete anche scaricare sul vostro telefono un app con tutte le informazioni necessarie.

Buona divertimento!

 

 

Eventi · libri · sensazioni

SalTo18

manifesto2018_DEF_cmyk

Seppellite il mio cuore al 31° Salone Internazionale del Libro di Torino il 10 maggio verso le 10 di mattina e disseppelitelo il 14 maggio nel pomeriggio. Quest’anno una volta entrati non vorrete più uscire tanto ci sarà da leggere, vedere e ascoltare.

Il Salone si svolgerà al Lingotto, padiglioni 1, 2 e 3 Lingotto Fiere e padiglione 5 che sono in overbooking, non ci sta più uno spillo!

Quest’anno il paese ospite sarà la Francia, ma tutti hanno voluto essere a Torino, da Jeremy Rifkin al neo premio Pulitzer Andrew Sean Greer, da Roddy Doyle a Alicia Giménez-Bartlett, da Roberto Saviano a Eduard Limonov e Bjiorn Larsson. La lista è lunga, ma tranquilli potete trovare il programma qui

Ci saranno i finalisti del Premio Strega, il vincitore verrà annunciato al Salone, ci sarà il cinema con Bertolucci e Guadagnino, le serie televisive con i doppiatori di Games of Thrones, Lucca Comics and Games con un confronto tra gli ideatori di Assassin’s Creed, e il direttore del Museo Egizio di Torino, Christian Greco, il Bookstock Village la parte del salone dedicata alle scuole e ai ragazzi di ogni età, dai più piccoli agli adolescenti.

Una parte sarà dedicata al Vicino Oriente con Anime Arabe in occasione dei quarant’anni dalla pubblicazione di Orientalismo di Edward Said, in questo ambito si parlerà anche dell’Egitto contemporaneo con ospiti i genitori di Giulio Regeni.

Nicola Lagioia il direttore editoriale del salone del Libro alla conferenza stampa di presentazione ha fatto un intervento fiume per raccontarci tutto quello che è riuscito a stipare in questa 31 edizione vincendo l’hastag su twitter #maratonalagioia!

E io sono rimasta ipnotizzata da tutti i nomi e gli eventi che sentivo snocciolare. Riuscivo solo a pensare: e poi? e poi chi altro? E poi ci saranno feste in tutta la città oltre a quella classica di sabato della Scuola Holden, e poi ci sarà il Salone Off con eventi sparsi in tutta la città, insomma saranno giornate molto intense segnatevi bene le date in calendario: dal 10 al 14 maggio 2018 a Torino, Lingotto Fiere gli orari sono dalle 10 alle 20.

Ah! Il programma non è ancora definitivo, altri eventi potrebbero aggiungersi, verificate sul sito, ci vediamo al Salone!