Le scoperte della Grecchi

Consigli di viaggio

Viaggi_LaGrecchi

Ormai sarete tutti in viaggio o conterete i giorni che vi mancano alle vacanze, nel caso non aveste ancora ben chiaro dove andare potreste fare un salto in treno a Zurigo e visitare la stazione centrale.

Vi trovereste un enorme albero fatto all’uncinetto, si tratta di una grande installazione dall’artista concettuale brasialiano Ernesto Neto, realizzata in collaborazione con la Fondazione Beyeler: il GaiaMother Tree. Armatevi di stupore e meraviglia e provate a entrare in questa struttura per rilassarvi o per meditare, deve essere un’esperienza bellissima.

Se invece siete a casa e sognate le vostre ferie in autunno potreste segnarvi in agenda una visita alla Tate Modern di Londra in ottobre. Proprio in autunno infatti, dall’11 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019 verrà presentata la prima grande retrospettiva inglese dedicata ad Anni Albers, artista tessile del Bauhaus.

Potrete vedere come l’artista sia riuscita a reinventare la tessitura a mano utilizzando forme e colori, è davvero molto interessante.

Io invece mi godo Torino che non è solo Fiat, ma anche e soprattutto musei, parchi, storia. Se non l’avete ancora fatto fateci un salto di sicuro non è come pensate.

 

 

Eventi · knit

San Salvario District: Terzo Giorno

Maria-Rosaria-Fienga-uncinetto-tunisino-VIACALIMALA-VIACALIMALAfilati-300x169

Oggi si comincia Con Maria Rosaria Fienga e il suo uncinetto tunisino.

Questa volta realizzeremo Tramonto Vesuviano, una knitting bowl, ovvero una ciotola per contenere i nostri gomitoli mentre lavoriamo a maglia o a uncinetto, appuntamento dalle 11 alle 13.

Sugarlace_VIACALIMALA_elenatrastelleegomitoli_lace

Alle 14 ritorna Sugar Lace e lo Stitch’n Bitch per iniziare o proseguire il lavoro . Lo spazio è aperto a chiunque abbia voglia di sedersi, tirar fuori il suo lavoro e lavorare chiacchierando e trascorrendo un pomeriggio rilassante.

libri-letti-ai-ferri-Aldo-berti-Ornella-Pozzi-Margherita-Bratti--225x300

Alle 18 serata di Poesia e Musica con Aldo Berti che ha scritto per noi delle poesie dedicate al viaggio. l’attrice Ornella Pozzi le leggerà per noi.

La lettura delle poesie sarà intervallata da Manuela Bellodi, clan Mabon, che si esibirà in una  performance di danza etnica contemporanea.

Fino alle 23 Knit by Night!

Segue…

 

Eventi · knit · libri

San Salvario District: Secondo Giorno

MARIA-ROSARIA-FLENGA-VIACALIMALA-225x300

Oggi si comincia presto con Maria Rosaria Fienga che è venuta a trovarci da Avellino con il suo uncinetto tunisino.

Maria-Rosaria-Fienga-VIACALIMALA-Viacalimalafilati-i-colori-dalla-natura-300x169

Dalle 11 alle 13 realizzeremo Vento di Positano, una fascia per capelli perfetta per ogni occasione.

elenatrastelleegomitoli_VIACALIMALA_sugarlace_1

Dalle 14 Stitch’n Bitch con Sugar Lace, una morbida stola lavorata con punti traforati semplicissimi da realizzare e memorizzare.

libri-letti-ai-ferri-Margherita-Bratti-300x225

Dalle 18 gli autori amici di Libri Letti ai Ferri saranno a disposizione per dialogare con il pubblico, un’occasione unica per vedere da vicino come è fatto uno scrittore!

Manuela-Bellodi-Clan-Mabon-VIACALIMALA-300x290

Alle 20 Manuela Bellodi del Clan Mabon si esiberà in Seta, Suono e Sogno, una performance di danza etnica e contemporanea.

Segue…

 

 

 

Eventi · knit

Un knit al Circolo del Lettori

librilettiaiferri_circolodeilettori_elenag

C’era una volta un knit cafè… si pronuncia “nit cafè” la kappa non si sente.

Come? Non sapete di cosa si tratti? E’ inglese e indica un luogo, di solito pubblico come un bar, una biblioteca o un negozio di filati, dove un gruppo di persone si riunisce per chiacchierare, mangiucchiare e soprattutto sferruzzare o darci sotto con l’uncinetto.

Tutto chiaro? Bene allora ricominciamo: c’era una volta un knit cafè. Era nato nella città di Torino da un’idea di Margherita Bratti. Era un knit café piuttosto intraprendente e sopratutto curioso, sarà perché viveva in una biblioteca oppure perché ogni settimana ascoltava delle storie sempre diverse e spesso narrate dagli autori in persona. Insomma Libri Letti ai Ferri era un tipo sempre pronto a buttasi in nuove avventure.

Fu quindi naturale il suo incontro con il Circolo dei Lettori di Torino.

Bene questo è solo l’inizio di una nuova storia di cui potrete seguire le avventure qui su questo blog, tra le altre cose.

Per chi non conoscesse il Circolo dovete sapere che il Circolo dei Lettori di Torino è un luogo dove gli appassionati di libri di ogni genere, sesso, età e estrazione sociale si possono ritrovare per leggere il loro libro preferito bevendo una tazza di thè, studiare, assistere a eventi e presentazioni varie e partecipare ai gruppi di lettura. Praticamente il paradiso del lettore curioso!

Dal momento che queste attività noi di solito le facciamo tenendo le mani impegnate con ferri o uncinetto abbiamo pensato di trasferirci una volta al mese al Circolo, d’altra parte è la cornice ideale non trovate?

Il primo incontro sarà lunedì 12 dicembre dalle 15,30 alle 17 e sarà un po’ una festa aperta a tutti: scrittori, amanti del lavoro a maglia, lettori che passano di lì per caso. Vi daremo il calendario dei prossimi appuntamenti e qualche anticipazione sui prossimi eventi, perché Libri Letti ai Ferri è un tipo attivo e non si ferma mai!