Happy FrogFish

Ovvero il ritorno dei FrogFish!

La scorsa primavera mi sono inventata una stola colorata con un motivo a ferri accorciati di forma ovale. L’ho realizzato con il filato Venere di VIACALIMALA e dopo molto pensare il nome venne in mente a Margherita: FrogFish.

La forma ovale creata con i ferri accorciati infatti può ricordare la forma di questo pesce che vive nei mari tropicali e che ha la caratteristica di mimetizzarsi con l’ambiente circostante, cambiando colore.

Ho pensato di riproporre la stola con qualche modifica e con un filato diverso, la potete trovare su ravelry: Happy FrogFish!

Knitter relax!

stole_scialli_lagrecchi

Lo ammetto mi diverto molto a lavorare scialli, stole e sciarpe, è una cosa che piace non solo a me, ma anche a tutte le appassionate di lavoro a maglia.

Personalmente mi diverto ad applicare la mente a maglie e cardigan, ma è un impegno diverso. Quando creo o lavoro uno scialle di un altro stilista posso concentrarmi unicamente sul punto, la forma del capo di solito è facilmente intuibile, non ci sono sagomature da fare, non bisogna provare più volte il capo con il rischio di scoprire che è tutto da rifare. E se ho fatto qualche pasticcio con i gettati posso rimediare più facilmente.

Per tutti questi motivi ho sempre uno scialle o una stola sui ferri, il problema sorge quando apro l’armadio e vengo investita da una valanga multicolore!

Ma chissà perché non ho mai il colore che serve in un dato momento per un certo vestito…

 

 

Sollazzo

Non so come mi è venuta in mente questa parola, che per chi non l’avesse mai sentita prima significa divertimento, e mi è sembrata perfetta per il mio nuovo scialle, da oggi disponibile su Ravelry .

Sollazzo è uno scialle triangolare, dalla punta allungata, che ho scelto di lavorare con una tensione molto morbida, in modo da ottenere un capo leggero e avvolgente, perfetto per ripararsi dall’aria condizionata senza controllo del treno, del cinema, o dal freschetto di questo giugno più simile a settembre!

Per ottenere questo risultato ho lavorato un filato sottile con i ferri del 5,5, se preferite ridurne le dimensioni non dovrete far altro che diminuire il calibro dei ferri a seconda della vostra mano.

I punti che ho utilizzato sono molto semplici, ma dovrete fare attenzione agli aumenti. Per ottenere questa forma allungata infatti si aumenta sia sul dritto che sul rovescio, per facilitarvi il lavoro alla fine di ogni sezione ho segnato quante maglie dovreste avere sui ferri.

E mentre voi sferruzzate io vado a ultimare un altro paio di pattern che vorrei mettere su Ravelry entro il mese di agosto, buon lavoro!

 

Gemini

Gemini_VIACALIMALA_trastelleegomitoliGemini è stato il primo progetto che ho creato con i filati di Margherita, VIACALIMALA. Serviva per avere qualcosa di simpatico da lanciare in estate, ma tra mille cose da fare e da pensare è rimasto in attesa fino ad oggi e nel corso dei mesi quello che doveva essere un pareo si è trasformato in una stola, in un cardigan un po’ fuori dagli schemi, in una mantella da elfo, e in altro ancora a seconda di come avete voglia indossarlo. L’evoluzione di Gemini segue l’evoluzione del rapporto tra me e Margherita che nei mesi è diventato sempre più stretto e che adesso segna un’importante traguardo: un anno di collaborazione, il nostro primo anno.

Correva l’anno 2015 e io seguivo la solita routine casalinga, senza particolari aspettative per il futuro: gestivo la casa, il marito, il cane, il gatto e per distrarmi lavoravo a maglia, qualche volta in compagnia, spesso da sola. Un giorno un’amica mi ha portato a conoscere un gruppo di persone che si riunivano alla biblioteca Ginzburg per sferruzzare accompagnati dalla lettura ad alta voce di un libro e lì ho incontrato Margherita. La nostra collaborazione è nata dopo circa un anno quando abbiamo pensato di far partire un corso per insegnare a lavorare con i ferri circolari e il metodo continentale, ma mentre preparavamo il corso ho scoperto un filato un po’ particolare, composto da cotone, lino e seta, che sarebbe stato perfetto per un progetto estivo.

 

 

Così ho cominciato a lavorarci sopra e il filato si è trasformato in due specie di lunghe sciarpe bicolore, con un motivo traforato a triangolo. Ci è piaciuto subito, ma intanto il tempo passava e ormai era agosto, non facevamo più in tempo a lanciare Gemini per l’estate e l’abbiamo lasciato riposare in attesa di tempi migliori.

Quest’anno abbiamo ripreso Gemini in mano e ve lo presentiamo, ecco un paio di modi per mostrarvi come si può indossare, un grosso grazie a Marilena che si è prestata per queste foto.

Ma non è finita qui: per l’occasione abbiamo pensato di farvi un regalo per festeggiare insieme il nostro primo anno di collaborazione: per chi acquisterà i kit di filati il pattern Gemini sarà in omaggio.

Buon lavoro a tutte!