LaGrecchiShop

Shop

Per questo mese ancora nessuna novità nello shop, le novità arriveranno dal mese prossimo e man mano che la stagione comincerà a diventare più calda.

Nell’attesa vi presento una versione bianca e azzurra di Sollazzo, uno scialle lavorato con un filo sottile e dei ferri grossi che lo rendono ampio e leggero, e un nuovo coloratissimo Happy FrogFish!

Li trovate sullo shop insieme ai loro fratellini che attendono di essere adottati da voi!

A proposito vi siete iscritti alla newsletter? Se volete le anteprime delle novità vi conviene iscrivervi!

La maglia della grecchi

Campione

Oggi parliamo di un argomento scottante nel mondo della maglia: il campione croce e delizia di noi knitters! 

Per chi non pratica sappiate che il mondo knitter si divide tra chi non lo fa mai, chi lo esegue sempre a regola d’arte e chi si arrangia lavorando per un po’, poco, e misurandolo ancora sui ferri.

La stragrande maggioranza non lo fa mai nonostante le designer e le insegnanti si sgolino sull’importanza di lavorare sempre un campione prima di affrontare un progetto.

Perché è così antipatico? Perché hai appena comprato un filato meraviglioso, hai studiato le istruzioni e non stai più nei ferri dalla voglia di cominciare il tuo nuovo meraviglioso lavoro!

Cosa si rischia a partire così di getto? Ovviamente di disfare tutto il lavoro perché o troppo grande o troppo piccolo, o le maglie sono troppo larghe o troppo compatte e così via. Certo si può azzeccare tutto grazie all’occhio e all’esperienza, ma mi spiace dirlo è solo fortuna.

A cosa serve fare un campione? E’ indispensabile almeno per tre motivi: se è la prima volta che utilizziamo un filato ci serve per capire quali ferri utilizzare per avere la consistenza che ci piace di più. Se dobbiamo eseguire un capo di un designer dobbiamo ottenere un campione uguale a quello indicato nel pattern altrimenti dobbiamo essere consapevoli che il capo ottenuto non avrà le dimensioni desiderate. Se stiamo inventandoci qualcosa ci serve per determinare con quante maglie partire per avere un capo delle dimensioni desiderate.

Cosa serve per eseguire un campione? Pazienza, tanta tanta pazienza. 

Come si fa un campione? Bisogna lavorare un quadrato di almeno 15 cm di lato nel punto che poi utilizzeremo per il capo che andremo a realizzare. Se lo fate più piccolo non serve, credetemi.

Il campione deve essere grande non microscopico perché altrimenti la misura ottenuta non sarà attendibile. 

Poi bisogna metterlo in forma in acqua e aspettare che asciughi. In alternativa ci si può passare sopra il ferro da stiro a vapore, ma io preferisco l’acqua.

Infine bisogna stenderlo bene in piano, tenerlo fermo, di solito si usano degli spilli, prendere un centimetro e misurare in orizzontale quante maglie ci sono in 10 cm e questa misurazione bisogna farla lontano dai bordi, che hanno una tensione diversa rispetto al resto del lavoro. Poi misurate in verticale quante maglie ci sono in 10 cm. Queste misurazioni vi servono per capire quante maglie montare per avviare il vostro lavoro e quanti ferri dovrete lavorare per ottenere le dimensioni richieste o che vi siete immaginati. 

Tutto quello che ho scritto vi farà cambiare idea sul campione? Purtroppo no…

I luoghi della Grecchi

Rinnovo Ufficio

Voi dove vi mettete a lavorare a maglia o all’uncinetto? Io sto comoda sul divano dalla parte della chaise longue.

Posso mettere tutti i miei cestini e aggeggi vari sul bracciolo, decidere di stendere le gambe o raccoglierle, appoggiare la testa a un cuscino, direi che è diventato un mio spazio.

Perché la mia è una casa normale e non ho una stanza in più da utilizzare come laboratorio, devo sfruttare gli spazi e la luce che ho a disposizione. 
Ogni tanto guardo le altre knitter e influencer che dalle foto sembra che abbiano spazi grandi e luminosi dove immaginare i loro meravigliosi progetti e un po’ le invidio, lo ammetto.

Ma in fondo sul mio divano sto comoda e adesso che ha un aspetto più colorato mi piace ancora di più!

So che alcune stanno al tavolo della cucina, altre alla scrivania mentre guardano il computer. Io proprio non ci riesco. Il computer lo uso per scrivere e se voglio guardare un film o una serie scelgo il televisore, in fondo l’avrò comprato per qualche motivo no?

E’ una vecchia polemica con i miei amici informatici che raramente sono riusciti a farmi guardare un film o un telefilm al computer.

Ogni tanto immagino di avere una piccola stanza da utilizzare come laboratorio, ma mi blocco quando penso a come attrezzarla… Chissà forse un giorno…

esperienze della Grecchi

Priorità

Trasformare la materia prima in qualcosa che prima non c’era è davvero molto divertente. Non so voi, ma io cucino e trasformo ogni giorno verdure, carne, farina, in altre cose e non mi dispiace.

Non uso prodotti congelati e mi annoio a mangiare due volte la stessa cosa, intendo che proprio mi passa l’appetito perché per me mangiare è un piacere, non una cosa che bisogna fare per forza e il tempo dedicato alla cucina e al mangiare è un tempo importante, di piacere appunto.

Ho scoperto con gli anni che non tutti la vedono così, molti mangiano solo perché hanno fame senza curarsi di cosa si mettono in bocca, di cosa è fatto quello che mangiano, soddisfano semplicemente un bisogno a cui non associano altro piacere che quello di saziarsi.

Sembra inoltre che la gente quasi non cucini più. Cosa per me incomprensibile anche perché alla televisione ci sono decine di programmi che parlano di cucina… La gente evidentemente li guarda, ne parla, ma non applica, lo trovo un po’ un controsenso.

In fondo è tutta questione di organizzazione e di priorità. Io faccio la spesa programmando la settimana e poi trovo il tempo per fare, l’ho sempre trovato anche quando facevo la pendolare con sveglia alle 5,30 e rientro a casa alle 20.

Priorità.

Così come ho sempre un lavoro a maglia a portata di mano e non riesco ad andare a dormire senza aver fatto tre o quattro ferri almeno. Anche se sono stanca o se sono rientrata da una serata con le amiche.

Mi serve per rilassarmi e sgomberare la mente, è una priorità.

i libri della Grecchi

Sabbia Nera

Questo mese torniamo al genere giallo o poliziesco per usare un’altra definizione.

A proposito sapete che solo in Italia si indica questo genere con la parola giallo? In tutto il resto del mondo questa parola indica solo… un colore! In Italia invece nel 1929 Lorenzo Montano crea la collana de Il Giallo Mondadori, tutte le copertine erano gialle e tutti i romanzi erano di genere poliziesco.

Oggi vi parlo di Sabbia Nera di Cristina Cassar Scalia, Einaudi Editore.

Di questo romanzo mi è piaciuto molto l’intreccio: l’autrice è riuscita a farmi andare nella direzione sbagliata e a tenermi incollata alla pagina nonostante uno stile un po’ piatto e dei personaggi che fatico a pensare verosimili. 

Abbiamo una protagonista femminile, il vice questore Giovanna Guarrasi, e la città di Catania come sfondo, che a questo punto vorrei proprio visitare e soprattutto vorrei assaggiare quei panini al latte fritti e riempiti di crema di cui parla l’autrice a un certo punto della storia…

Un libro da leggere rapidamente meglio se in una serata gelida, così è più bello immaginare la Sicilia e i suoi colori.

Le scoperte della Grecchi

Muoversi

Il cambiamento è il sale della vita, o così si dice, non so voi ma io amo i periodi tranquilli, dove la routine prosegue serena e senza scosse. 

Certo dopo un po’ mi annoio, ma questo penso sia normale. E prima che capisca che mi sto annoiando di solito accade qualcosa. 

Questo per me ora è un periodo misto tra diverse cose nuove che ho iniziato e la vita quotidiana che prosegue tranquilla. Quindi per ingannare la noia che tra poco arriverà mi sono messa a cercare filati interessanti per nuove idee. Così mi sono imbattuta nel lavoro di Bilum che tinge filati creando bellissime sfumature gradient.

La foto purtroppo non rende giustizia al suo lavoro, vi assicuro che visti dal vivo i colori sono bellissimi. Ho quasi paura a lavorare il gomitolo!

Li ho trovati su dilanaedaltrestorie, che è un negozio e uno shop on line, se non lo conoscete vi consiglio di farci un giro perché hanno dei filati particolari, dei prezzi nella norma e sono velocissimi nella consegna.

Adesso devo solo avere il coraggio di mettere quel bellissimo e coloratissimo filo sui ferri!

Le stelle della Grecchi

Oroscopo dei Knitters: Febbraio 2019

Ariete: Lavori in corso: Miei cari Ariete avete davanti a voi una prima parte del mese ancora intensa, fatta di corse, imprevisti e situazioni da gestire con il vostro solito piglio, per fortuna potrete contare su una solida base di amicizie che non vi molleranno all’ultimo, sia che si tratti di lavoro, privato o progetti di maglia o uncinetto: se vi cadono le maglie avete chi vi darà una mano a recuperarle! Poi la situazione diventerà più tranquilla e voi smetterete di dare testate.

Quanti gomitoli hai? Quelli che vi servono né uno di più né uno di meno.

Corsi e incontri: Non saltate gli appuntamenti settimanali o i workshop che vi interessano perché conoscerete persone molto simpatiche!

Toro: Lavori in corso: Miei cari Toro questo mese dovrete muovervi con un po’ più di cautela rispetto al solito perché potreste inciampare più spesso di quanto non pensiate. Niente di grave ovviamente, ma perché urtare contro un mobile quando si può evitare? Ovviamente potete contare su solidi appoggi a cui si aggiunge Venere che vi farà scegliere dei colori meravigliosi per i vostri progetti e delle combinazioni di punti particolarmente armoniche.

Quanti gomitoli hai: E’ in arrivo qualcosa di bello a cui non potrete dire di no, un po’ vi invidio!

Corsi e incontri: Questo mese sarete riservati come sempre, ma più sorridenti tanto per cambiare e anche più disponibili con il resto del mondo, mantenete questo umore con tutte le compagnie.

Gemelli: Lavori in corso: Mese scorrevole il vostro miei cari Gemelli, vedrete che vi verrà tutto abbastanza facile che sia risolvere problemi lavorativi, organizzare il privato o arrivare puntuale agli appuntamenti con le amiche. Come sempre dovrete metterci del vostro per far andare le cose nel verso giusto, ma questa volta non opporranno resistenza. Direi che è il momento giusto per mettere sui ferri o sull’uncinetto qualcosa di nuovo: sarete molto creativi!

Quanti gomitoli hai? Non è il mese giusto per fare acquisti, ma se qualcuno vuole farvi un regalo perché ha sbagliato il colore perché dire di no?

Corsi e incontri: Non starete mai fermi questo mese: i rapporti sociali vanno coltivati e voi vi divertirete parecchio a farlo e non vi perderete un incontro che sia un knit cafè o un workshop!

Cancro: Lavori in corso: Miei cari Cancro avrete una prima parte del mese ancora un po’ faticosa, poi vedrete che qualche nodo si scioglierà e voi potrete quasi rilassarvi. State attenti ai rapporti personali potrebbero sfuggirvi parole che sarebbe meglio non fare uscire di bocca. Per quanto riguarda i vostri progetti non fidatevi del vostro istinto per i colori o i modelli da realizzare, almeno per questo mese seguite i consigli.

Quanti gomitoli hai? Sarà molto difficile controllarvi, d’altra parte dovrete ben rinnovare le vostra scorte, giusto?

Corsi e incontri: Cercate di non arrivare sempre in ritardo agli appuntamenti e vedrete che non ci saranno tensioni.

Leone: Lavori in corso: Questo mese potreste subire dei rallentamenti miei cari Leone, vi consiglierei di essere un po’ più prudenti, così in generale: guardate dove mettete i piedi, ricordatevi di dare un occhio agli specchietti quando guidate e copritevi se ci sono tre gradi sotto zero. Riponete con cura ferri, uncinetti e gomitoli e cercate di finire quello che avete iniziato prima di partire con qualcosa di nuovo perché la seconda parte del mese potrebbe essere molto impegnativa sia nel lavoro che privato.

Quanti gomitoli hai? Anche se non l’avete previsto qualche cosa di bello vi inviterà a trasgredire la disciplina auto imposta.

Corsi e incontri: Non fate programmi tanto saranno gli amici a decidere per voi!

Vergine: Lavori in corso: Miei cari Vergine questo sarà un mese produttivo sotto diversi punti di vista ricordatevi solo di fare delle pause ogni tanto e di pensare un po’ di più a voi stessi. Sarete molto ispirati e avrete voglia di creare qualcosa di nuovo con i vostri ferri o uncinetti, fidatevi dell’istinto per la scelta dei colori e non fatevi condizionare dagli altri.

Quanti gomitoli hai: Questo sarà il mese giusto per riempire la vostra casa di morbidi colori, d’altra parte sta arrivando la primavera no?

Corsi e incontri: La seconda parte del mese diventerà addirittura frenetica tanti saranno gli appuntamenti a cui non potrete mancare, divertitevi!

Bilancia: Lavori in corso: Miei cari Bilancia questo mese le cose belle supereranno quelle meno belle, abbiate fiducia! Intanto la seconda parte del mese sarà decisamente meno faticosa e potrete cominciare a sorridere, poi ci saranno occasioni favorevoli sul lavoro da afferrare al volo e per quanto riguarda i vostri progetti sui ferri o sull’uncinetto seguite l’onda delle idee e non ve ne pentirete, magari per la scelta dei colori ascoltate i consigli degli amici, potrebbero non avere tutti i torti.

Quanti gomitoli hai? Mai abbastanza, ma per questo mese siete a posto con quello che avete.

Corsi e incontri: Vi divertirete a uscire con gli amici, cercate di non dire mai di no.

Scorpione: Lavori in corso: Miei cari Scorpione questo non è il vostro mese più favorevole quindi procedete con attenzione, controllate i vostri stati d’animo e cercate di essere più tolleranti con chi vi sta vicino, magari non è tutta colpa sua. Per quanto riguarda i vostri progetti seguite l’istinto e cercate di dedicarvi solo a quello che vi piace, se non vi sentite ispirati finite quello che avete in fondo alla borsa.

Quanti gomitoli hai? Un bell’acquisto sarà la cura migliore per il vostro umore non proprio alto di questo periodo quindi concedetevelo, ai conti ci penserete domani.

Corsi e incontri: Vi troverete bene con le amiche quindi non fate gli orsi e partecipate a qualche knit cafè o a qualche workshop, alla fine vi divertirete e conoscerete gente nuova.

Sagittario: Lavori in corso: Questo mese sarà piuttosto divertente miei cari Sagittario: vedrete gente, farete cose e non starete mai fermi troppo a lungo proprio come piace a voi. Ci saranno nuove idee da seguire, progetti sui ferri o sull’uncinetto da realizzare e sarete sempre sorridenti. L’unica cosa a cui fare attenzione sono i rapporti famigliari, ricordatevi di essere un po’ più diplomatici.

Quanti gomitoli hai? Meno del solito in verità perché state facendo un po’ di pulizia. Bravi! Secondo me vi meritate un premio, che ne dite?

Corsi e incontri: Tra knit cafè e workshop tutto il vostro tempo libero sarà impegnato, piacevolmente.

Capricorno: Lavori in corso: La prima parte del mese sarà ancora un po’ faticosa per voi miei cari Capricorno, ma vedrete che le cose miglioreranno con il trascorrere dei giorni. Un pizzico di fortuna potrebbe aiutarvi a sciogliere qualche nodo sia in casa che sul lavoro, ma non siate troppo severi con voi stessi. Ferri e uncinetti vi aiuteranno esprimere la vostra creatività: questo mese vi sentirete più attratti da progetti per la casa, seguite l’istinto.

Quanti gomitoli hai? La voglia di nuovo e di colore vi farà fare acquisti forse non necessari, ma molto gratificanti!

Corsi e incontri: Non obbligatevi a uscire se non ne avete voglia, partecipate solo agli incontri che vi fanno sentire sereni.

Acquario: Lavori in corso: Miei cari Acquari godetevi questo periodo, le stelle infatti saranno a vostro favore almeno fino alla metà del mese. Poi lentamente le cose cambieranno e dovrete muovervi con più cautela cercando di controllare il vostro atteggiamento sia in casa che sul lavoro. Ma adesso godetevi il momento favorevole, seguite la vostra vena creativa e impostate il lavoro e i progetti per i prossimi mesi che vi aiuteranno a distrarvi da preoccupazioni e responsabilità un po’ più pesanti rispetto al solito.

Quanti gomitoli hai? Un numero imprecisato che sarebbe meglio restasse tale.

Corsi e incontri: Parteciperete volentieri a knit cafè e workshop dovete solo ricordarvi di segnarvi le date in agenda!

Pesci: Lavori in corso: Miei cari Pesciquesto mese sarete molto concentrati su voi stessi e alzerete a fatica la testa per guardarvi intorno. Avrete voglia di stare per conto vostro e non condividerete volentieri cose o pensieri, per fortuna ogni tanto gli amici riusciranno a distrarvi con proposte o uscite impreviste. La cosa positiva è che finirete tutti i progetti che avete lasciato in fondo alla borsa!

Quanti gomitoli hai? Le vostre scorte scarseggiano, fossi in voi comincerei a pensare a qualche acquisto…

Corsi e incontri: Fosse per voi non mettereste il naso fuori di casa, per fortuna come ho detto ci penseranno gli amici a trascinarvi fuori e alla fine vedrete che riuscirete a sorridere.

Gli eventi della Grecchi · Uncategorized

La calma prima della tempesta

Il compleanno è appena passato e io le somme le tiro in questo periodo. In astrologia esiste una tecnica di previsione che si basa sul giorno del compleanno e ho preso l’abitudine di considerare che il mio anno inizia e finisce con il compleanno. 

Se mi guardo indietro devo dire che di strada ne ho fatta e di cose nuove ne ho cominciate parecchie: ravelry, Etsy e il blog che sono riuscita a tenere aggiornato con regolarità. Erano anni che non scrivevo così tanto. 

Adesso si parte con una nuova avventura: a breve chi si è iscritto riceverà la mia prima newsletter. Arriverà circa una volta al mese e non sarà molto lunga, state tranquilli, sono famosa per essere sintetica. 

Gli argomenti saranno diversi da quelli del blog, la maglia resterà il filo conduttore con un calendario dei knit in giro per l’italia in modo che se uno si trova in una città diversa dalla propria possa trovare un posto accogliente.

Ma vi parlerò anche di altri interessi, vi segnalerò dei link interessanti, vi racconterò di una challenge a cui sto partecipando, forse vi parlerò della danza che occupa una parte importante nella mia vita, ma di cui di solito non parlo. 

I guru del marketing consigliano di parlare di sé stessi perché il pubblico è avido di conoscere il dietro le quinte, il privato delle persone che segue. Io cercherò di farlo il meno possibile perché le newsletter che mi raccontano i fatti loro mi annoiano a morte e davvero non voglio annoiarvi, invece vi racconterò una storia e lo farò con la tecnica del feuilleton: a puntate sperando di tenervi attaccati alla pagina.

L’anno dunque parte con un’altra novità, ora non mi resta che navigare in questo mare, tu invece caro lettore se non l’hai ancora fatto iscriviti alla newsletter!

La cucina della Grecchi

Torta Caprese

Ed eccoci arrivati alla consueta rubrica della Torta di Mezzanotte, per i nuovi del blog si tratta della torta che preparo tutte le volte che il marito fa il turno di notte. 

Questa volta mi sono cimentata in qualcosa di nuovo. Ho trovato in casa nascosto in una libreria un piccolo libro completamente dedicato alle ricette col cioccolato. Ho voluto provarne una per la cena di capodanno e ho capito che non è un ricettario affidabile.

Scrivere ricette, così come scrivere istruzioni per eseguire maglie o altro ai ferri, non è una cosa facile e ci sono libri fatti veramente male, questo è uno di quelli.

Il risultato per quanto buono non è stato come doveva essere e così mi sono messa a cercare una ricetta più affidabile e l’ho trovata! Questa è la ricetta col Bimby che ho eseguito, ma si può fare tranquillamente anche a mano.

La Torta Caprese è molto semplice e la sua caratteristica è che non contiene farina e lievito. E’ come fare una mousse di cioccolato a cui si aggiungono le mandorle tritate finemente e il risultato è un dolce morbido dalla consistenza di una crema cotta. 

Il successo è assicurato!

esperienze della Grecchi

Wip (Work in Progress)

<Mese Promozione NewsLetter on> Prima di tutto gentile lettore ti ricordo che a febbraio partirò con una newsletter che è gratuita e gentile, per nulla molesta, quindi ti invito a leggere l’articolo e poi se hai voglia a iscriverti <Mese Promozione NewsLetter off>

Oggi parliamo di un argomento scottante: i lavori iniziati e mai finiti, quelli che restano in fondo alla borsa e alla mente, che sì il pattern era bello, il filato una meraviglia, ma chissà perché sono rimasti indietro, sono diventati dei wip.

Ognuna di noi ha un wip nascosto da qualche parte lo so e chi dice di no è solo perché se n’è dimenticata.

Quando ho ripreso in mano i ferri dopo anni e anni di pausa avevo anch’io un wip in una borsa, aspettava da circa 15 anni. Voleva essere un maglione, ma non ci è mai arrivato. Il colore era marrone scuro, niente d’irresistibile, così quando ho ripreso la retta via ho pensato di non eliminare la lana, ma di aggiungere un colore a contrasto e fare una copertina.

I wip sono lavori rimasti in sospeso che prima o poi bisogna affrontare, bisogna guardarsi negli occhi fissare il gomitolo e chiedersi: disfo e faccio altro o lo finisco? Credo che sia una delle cose più difficili da fare perché i motivi per cui qualche lavoro resta incompiuto non sempre ci sono chiari, probabilmente è l’inconscio che lavora. 

Ci sarà qualcosa nel pattern che non ci diverte abbastanza. Sono lavori che abbiamo iniziato sull’onda dell’entusiasmo, ma che in realtà non ci sono mai piaciuto fino in fondo e non ci siamo divertite a lavorarli, non abbastanza. 

Prima o poi però dobbiamo affrontarli non fosse altro che per far spazio nel cassetto. Io al momento ho le calze col gioco di ferri che mi fanno venire i sensi di colpa e voi avete il coraggio di guardare in fondo alle borse?