Gli eventi della Grecchi · Uncategorized

NaNoWriMo 2018

41089606_1991851110871166_5596751709956210688_n

E’ ai blocchi di partenza l’edizione 2018 del NaNoWriMo, per esteso: National Novel Writing Month, siete pronti?

Per capire di cosa si tratta ho pensato di fare due chiacchiere con LordMax al secolo Massimiliano Enrico, uno dei tre ML (Municipal Liaison) ovvero uno dei tre responsabili per l’edizione italiana.

“Un gruppo di appassionati della scrittura nel 2005 ha fondato un’associazione no profit per aiutare gli aspiranti scrittori a fare la cosa più difficile: scrivere ogni giorno. Sembra banale, ma è il primo trucco per diventare scrittori o per riuscire a portare a termine il famoso primo romanzo.

Così hanno lanciato la sfida: scrivere in un mese una novella di cinquantamila parole. Perché proprio cinquantamila parole? Perché é la lunghezza del romanzo: Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald che è stato scritto proprio in trenta giorni.

Ogni anno a novembre chiunque può sfidare sè stesso e cimentarsi nell’impresa. L’obiettivo è scrivere 1667 parole al giorno, o di più se si riesce. Tutto quello che bisogna fare è iscriversi al sito del NaNo e caricare ogni giorno le parole scritte.

A questa iniziativa partecipano da tutto il mondo, in Italia esiste un gruppo Facebook che dà sostegno agli aspiranti scrittori. Nel mese di ottobre, detto Preptober ogni giorno è stato messo a disposizione sul gruppo e sull’account Instagram un esercizio di preparazione in modo da arrivare al primo novembre con le idee chiare.

Poi durante tutto il mese di novembre si potrà partecipare ai gruppi di sostegno per le crisi di disperazione o per le idee geniali su Discord, Telegram, Facebook e il forum in italiano sul sito del NaNoWriMo, oltre agli account Twitter e Instagram.

Verrà attivato un programma di mentoring, detto NaNo Mentor in cui ci si può iscrivere per dare e ricevere sostegno da altri partecipanti. Per i più disperati verrano messi a disposizione esercizi per stimolare la creatività e per chi ha bisogno di confronti diretti ci saranno i write-in fisici e virtuali. Per i più combattivi saranno organizzate delle Word’s War nella chat di Discord, saranno sfide a tempo a chi scrive più parole.”

Tutto chiaro? Bene allora… al lavoro!

 

 

 

esperienze della Grecchi

Gioco di Ferri

laGrecchi_GiocoFerri

Quando ho ripreso in mano i ferri dopo anni non ho fatto dei corsi, ma ho preso un manuale e ho cominciato a studiare e a fare. Poi più tardi, quando ormai ero padrona della tecnica continental, ho cominciato a seguire corsi e workshop.

In un paio di occasioni ho anche provato a usare il gioco di ferri, sempre seguendo le istruzioni del manuale, ma forse non era il momento giusto o forse non avevo abbastanza pazienza, fatto sta che dopo poco mi saliva il nervoso e buttavo i ferri lontano da me!

Così quando si è trattato d’imparare a fare i calzini mi sono buttata con gioia sui mini circolari, minuscoli stecchini con il filo attaccato perfetti per le piccole circonferenze. In questo caso però bisogna usare le dita e dopo un po’ ho cominciato a sentire un certo affaticamento alle mani, così quando Federica di Wool Crossing ha proposto un corso per fare un calzino partendo dalla punta con il gioco di ferri mi sono iscritta, con gioia naturalmente!

Ho scoperto che il trucco è usare ferri non troppo lunghi di bambù, almeno per noi principianti, perché sono un po’ ruvidi e non si rischia di perdere i punti. Dopodiché la difficoltà rimane perché gestire tutti questi stecchini non è facilissimo e ci vuole una buona dose di pazienza. La tecnica consiste nel disporre le maglie su quattro ferri e usarne un quinto per lavorare un ferro alla volta. Il difficile è come tenere in mano il lavoro ed evitare che gli altri ferri s’intromettano mentre si lavora.

Mi sto esercitando, mi piacerebbe aggiungere qualche calzino allo shop.

 

La cucina della Grecchi

Crostata alla crema di nocciole

crostatacremanocciole_LaGrecchi

Rieccoci alla famosa rubrica: la torta di mezzanotte. Per chi non lo sapesse il marito al lavoro fa i turni e ogni tanto gli capita il turno di notte, così per non lasciarlo con il buco allo stomaco delle tre di notte gli preparo una torta.

Questa crostata gliel’ho fatta una volta sola, avevo paura che fosse un po’ troppo fragile da trasportare, ma ha superato brillantemente la prova e magari ripeterò l’esperienza.

Vi dico subito che sia per la pasta frolla che per la crema di nocciole ho usato il Bimby che è proprio un bell’aiuto nella preparazione dei dolci, soprattutto delle creme. Entrambe le ricette sono nel libro base, quello che vi danno insieme al Bimby quando lo comprate. Tra parentesi devo dire che non rimpiango nemmeno un euro di questo acquisto.

La pasta frolla potete farla a mano, non è difficile, mettete 300 grammi di farina sul piano di lavoro e aggiungete 80 grammi di zucchero, un uovo e un tuorlo, 130 grammi di burro morbido e impastate il tutto velocemente, il segreto è non lavorare troppo l’impasto con le mani. Una volta compattato avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e lo riponete in frigo per 15 minuti.

L’alternativa ovviamente è comprare la pasta frolla già fatta al supermercato.

La crema alle nocciole invece si può sostituire facilmente con la Nutella, successo assicurato!

Il difficile almeno per me sta nella parte manuale del lavoro perché bisogna dividere l’impasto in due parti, una un po’ più piccola dell’altra, stendere la parte più grande e disporla nella teglia, mettere più crema che si può sopra l’impasto (senza esagerare, ma più se ne mette e più è buona!), poi si stende l’impasto più piccolo e lo si adagia sopra al tutto chiudendo bene i bordi. Qui il trucco consiste nell’usare due fogli di carta da forno: uno su cui appoggiare l’impasto e uno da mettere sopra in modo che il mattarello mentre lavora non tocchi l’impasto.

Poi in forno 30 minuti a 180 gradi o finché la torta non prende un bel colore dorato.

Si sforna e si mangia!

 

 

esperienze della Grecchi

Blog non Marketing

LaGrecchi_blog_marketing

Adesso che ho aperto uno shop su Etsy su questo blog dovreste trovare solo articoli che vi spiegano chi sono, cosa faccio, perchè lo faccio e insomma dovrei essere così brava a scrivere che alla fine non potreste fare altro che comprare.

Questo se avessi ben chiaro in mente il mio target ovviamente.

Tranquilli per il momento non è così, sono un po’ confusa su quale potrebbe essere il mio target, ma ho deciso che invece di pensare era meglio agire e così ho fatto.

Ultimamente ho scoperto che noi vecchi blogger di una volta siamo ormai rari: adesso si apre un blog per uno scopo preciso che nella maggior parte dei casi è vendere.

Non me la sono proprio sentita di fare così perché è un comportamente che non mi appartiene. Io mi diverto a scrivere di quello che ho voglia: libri, cucina e maglia per esempio. Non posso pensare di concepire i miei articoli con l’unico scopo di far si che la gente compri, quindi vi dico subito che potete continuare a leggere il blog, ogni tanto troverete degli aggiornamenti dallo shop, ogni tanto un articolo un po’ più mirato, ma solo ogni tanto. Certo questo vorrà dire che venderò meno di altri, ma non importa.

Quello che farò di sicuro sarà a breve fare una news letter mensile a cui sarete liberissimi d’iscrivervi oppure no.

Bene ora che siete avvisati andate a guardare lo shop e se avete delle richieste scrivetemi!

i pattern della Grecchi · LaGrecchiShop

Sbilenco

Eccomi qui con un nuovo scialle tutto per voi!

Sbilenco è uno scialle asimmetrico lavorato dall’alto verso il basso, per ottenere questa forma bisogna eseguire 4 aumenti sul dritto e 1 aumento sul rovescio del lavoro.

Io l’ho fatto in due colori, ma potete scegliere di realizzarlo monocolore. Le istruzioni prevedono due versioni per poterlo realizzare grande o piccolo a seconda del filato che avete a disposizione o di come vi piace indossarlo.

Potete trovare le istruzioni su raverly oppure se preferite averlo già fatto lo trovate sullo shop realizzato con le mie manine!

Se andate a dare un’occhiata su LaGrecchiShop troverete una stola/sciarpa Happy FrogFish bianca e Sbilenco nelle due versioni piccola e grande.

Buon divertimento!

 

 

i libri della Grecchi

Squali!

Shark_LaGrecchi

Quest’estate mi sono dedicata a delle letture d’evasione subacquea.

Per festeggiare la mia prima vacanza al mare dopo tanto tempo mi sono messa a leggere due libri con tema ittico se così si può dire. Cominciamo con un classico: Peter Benchley, Lo Squalo, 1974. Ve lo ricordate? E’ da questo libro che Steven Spielberg ha tratto il suo film del 1975. Un film che non so a voi, ma a me ha segnato l’infanzia. Ricordo ancora le attese ansiose sulla zattera al mare perché qualcuno aveva intravisto una pinna. In liguria.

Ho scoperto che il film è davvero molto fedele al libro che si discosta per il profilo dei personaggi: la moglie del protagonista non è poi così contenta della sua vita sull’isola, l’esperto di squali non è poi così simpatico. Ma le scene con lo squalo sono uguali, tanto che sembra di vedere il film. L’autore poi racconta molto bene il dramma di un isola che vive esclusivamente sul turismo e che rischia lo spopolamento a causa di uno squalo assassino che fa scappare tutti quanti dalle spiagge.

Detto questo non so quali fossero le velleità letterarie dell’autore, ma il libro non è ben calibrato, sembra una via di mezzo tra un romanzo intimista e un horror.

Passiamo a Steve Alten Shark il primo squalo, Mondadori. Da questo libro è stato fatto un film che è uscito nelle sale proprio quest’estate. Non credo sia rimasto molto a lungo, io però l’ho visto. Qui il libro si discosta dal film tranne per alcuni personaggi e per poche scene. Direi che nel film è rimasta l’idea del libro e alcune scene inziali, poi se ne va per un’altra strada.

Il romanzo è più equilibrato rispetto al film, ha una trama chiara e un finale coerente con una storia avventurosa/fantastica, anche se ammetto che mi ha ricordato alcune scene di Sharknado. L’autore di sicuro non aveva velleità artistiche e se avete bisogno di non pensare questo libro è perfetto.

LaGrecchiShop

LaGrecchiShop Knitter Creations: Scialli, Stole e Bignè

HappyFrogFish_LaGrecchiShop

L’ho fatto. Alla fine l’ho fatto: ho aperto il mio shop su Etsy.

Ho passato un anno a leggere articoli, ho scoperto l’esistenza dei coach per chi vuole vendere, per chi vuole diventare indipendente, per chi… insomma lo sapevate che esiste un coach e un corso per ogni cosa che vi viene in mente o che vi viene voglia di fare?

Alla fine ho deciso: parto. L’esperienza me la farò strada facendo.

Cosa potete trovare su LaGrecchiShop?

Le mie creazioni e cioè: sciali, stole, maglie e altro. Se volete realizzarle trovate le istruzioni su ravelry, se invece non avete nè tempo nè voglia potete acquistarle da me e fatte con le mie manine.

LaGrecchiShop è appena nata e per il momento potete trovare: Sollazzo, Happy FrogFish e Optical FrogFish, per il resto dovete avere un po’ di pazienza, naturalmente se avete delle preferenze su colore o altro non avete che chiedere.

Bene e adesso vado sferruzzare e voi segnatevi questo link!

P.S. Io lo so che Torino è in Piemonte, ma il database di Etsy non ancora!

 

 

esperienze della Grecchi

Knitting Bowl

Knittingbowl_LaGrecchi

Oggi parliamo di dipendenze. Lo so è un discorso serio, anche scomodo, ma ogni tanto bisogna farlo.

Lo dico: io ho una dipendenza. Ebbene sì non riesco a resistere alle ciotole portagomitoli, in inglese knitting bowl, appena posso ne prendo una!

Per fortuna non è un oggetto che si trova facilmente altrimenti in casa avrei dei seri problemi di spazio, almeno più di quelli che ho ora tra libri, gomitoli, fumetti, borse… scarpe no non sono una drogata di scarpe

Ho cominciato a desiderarle navigando su internet (perché Hannibal Lecter ha ragione: Il desiderio nasce da quello che osserviamo) poi le ho viste da Wool Crossing e ne ho preso una arancione, bella tonda, che mi ha fatto compagnia per diversi anni finché non ho scoperto che potevo trovarle anche da Flying Tiger.

E così adesso ne ho tre.

Se anche voi avete questa segreta passione vi suggerisco di fare un giro su Etsy perché ne hanno di meravigliose, l’unico problema secondo me è la spedizione, perchè di solito sono in ceramica e devono essere imballate e spedite con molta cura.

Naturlamente si possono usare per qualsiasi cosa, non solo per i gomitoli!

 

 

 

 

Le stelle della Grecchi

Oroscopo dei Knitters: Ottobre

elenatrastelleegomitoli_settembre_2017

Ariete: Lavori in corso: Mese in salita il vostro, niente di speciale, ma vi toccherà combattere per raggiungere i vostri obiettivi che siano di maglia, di uncinetto o altro. Non contate troppo sulla vostra prontezza mentale, potreste prendere lucciole per lanterne e non mettetevi a discutere su punti, trafori e tecniche varie, vi arrabbiereste per niente e rischiereste di rovinare delle amicizie. Quindi calma, mi raccomando.

Quanti gomitoli hai? Un acquisto, che sia ponderato o d’impulso, vi restituirà il sorriso!

Corsi e incontri: Non aspettatevi meraviglie dai corsi o dai nuovi incontri, ci andrete più per dovere che altro, almeno ricordatevi di sorridere.

Toro: Lavori in corso: Puntate tutto sull’organizzazione e vedrete che andrà tutto bene: una semplice e ferrea pianificazione vi permetterà di portare a termine i progetti iniziati in estate, trovare il tempo per le amiche, la famiglia e il lavoro naturalmente. Se non seguirete questo consiglio verrete trasportati dagli eventi previsti e imprevisti e non vi resterà che seguire la corrente e non i buoni propositi.

Quanti gomitoli hai? Sarete molto, ma molto tentati di aumentare le vostre scorte di filato, dopotutto è tempo di fiere, non vi resterà che cedere alle tentazioni!

Corsi e incontri: Non sarete molto socievoli questo mese quindi non forzatevi altrimenti rischierete di rovinare qualche amicizia, dite no se avete voglia di starvene per i fatti vostri.

Gemelli: Lavori in corso: Bel mese il vostro cari gemelli su cui vi consiglio di puntare. Non avete nulla di rilevante contro quindi buttatevi: provate nuove tecniche, nuove sfide, fate quello che vi passa per la mente basterà poco perché vada tutto a meraviglia.

Quanti gomitoli hai? L’unico neo potrebbero essere le vostre finanze che andrebbero tenute sotto controllo, quindi rimandate gli acquisti a forma di matassa per un altra volta.

Corsi e incontri: Non fidatevi di tutti quelli che incontrerete nei corsi o nei knit cafè, non sempre saranno persone affidabili.

Cancro: Lavori in corso: Mese in salita il vostro, vi consiglio calma e pazienza, molta pazienza. Non mettete troppa carne al fuoco, concentratevi su pochi progetti a maglia o a uncinetto, ma buoni. So che natale si avvicina, ma è inutile caricarsi di troppe cose da fare in un mese che vi vedrà parecchio impegnati anche in altri campi.

Quanti gomitoli hai? Io vi avviso: fate attenzione alla spese impreviste, di più non posso fare. D’altra parte capisco che sia difficile resistere alla tentazione di un filato particolarmente piacevole…

Corsi e incontri: Cercate di vedere le amiche per togliervi dalla routine quotidiana e svagare la mente, per i corsi meglio aspettare un altro momento.

Leone: Lavori in corso: Questo mese vorreste fare tutto e subito, ma purtroppo la vita, il mondo, l’universo non è dello stesso parere e dovrete rallentare per centrare i vostri obiettivi che siano di finire uno scialle o di organizzare gite e incontri. E questo vi renderà irritabili. Anche per voi il consiglio è: invocate la protezione della Santa Pazienza.

Quanti gomitoli hai? Contati, ne avrete il numero che vi serve né uno di meno né uno di più e per il momento andrà bene così.

Corsi e incontri: Vedrete volentieri gli amici e se non state attenti rischiate di passare in giro più tempo di quanto non dovreste, ma volete mettere le risate???

Vergine: Lavori in corso: Mese tranquillo il vostro in cui potrete dedicarvi senza distrazioni ai vostri lavori sui ferri o sull’uncinetto. Accettate i suggerimenti delle amiche e vedrete che la vostra tecnica migliorerà notevolmente, quello a cui dovrete fare attenzione sarà l’organizzazione delle vostre giornate: non siate troppo rigidi perché dovrete correre dietro agli eventi.

Quanti gomitoli hai? L’acquisto imprevisto e inevitabile sarà dietro l’angolo, siete avvisati…

Corsi e incontri: Vedrete volentieri amici e conoscenti e condividerete senza problemi le vostre tecniche, stare in compagnia vi farà molto bene.

Bilancia: Lavori in corso: Questo è il vostro mese cari Bilancia quindi non state fermi al palo rosi dall’indecisione o dal dubbio di fare la cosa giusta: buttatevi, provate i ferri circolari, la tecnica top down, quello che volete, ma non state fermi a sospirare. Magari non tutto vi verrà al primo colpo, ma avrete la serenità necessaria per disfare e rifare.

Quanti gomitoli hai? Vi troverete ad allargare la vostra scorta di gomitoli senza nemmeno sentirvi in colpa, meglio di così!

Corsi e incontri: Anche in questo caso vi consiglio di non restare fermi al palo, ma di uscire, incontrare persone nuove e mettervi alla prova, sarà molto divertente!

Scorpione: Lavori in corso: Questo mese sarete più sorridenti e questo mi sembra un bene, purtroppo sarete molto di corsa e questo potrebbe essere un problema. Lasciatevi guidare dal vostro infallibile intuito e vedrete che riuscirete a organizzare al meglio i vostri tempi e a programmare persino i regali di natale!

Quanti gomitoli hai? Le vostre finanze vi lasceranno liberi di realizzare i vostri desideri in materia di filati e saprete distinguere il bello dal dozzinale.

Corsi e incontri: Non sarete molto socievoli questo mese, cercate di fare uno sforzo: gli amici vanno coltivati.

Sagittario: Lavori in corso: Mese tranquillo il vostro senza troppe nubi all’orizzonte, il vostro umore sarà sereno e disponibile verso il resto del mondo. Vi applicherete con rinnovata attenzione ai vostri progetti e se ascolterete i consigli degli amici riuscirete a realizzare opere considerevoli.

Quanti gomitoli hai? Non esagerate con l’entusiasmo e contate fino a dieci prima di aprire la borsa.

Corsi e incontri: Avrete mille cose da dire e da fare e vorrete coinvolgere tutti quelli che conoscete, ma non tutti condivideranno il vostro entusiasmo, non arrabbiatevi per questo.

Capricorno: Lavori in corso: Mese impegnativo il vostro: non potrete dare nulla per scontato. Armatevi di una buona dose di pazienza e di un bel sorriso con cui affrontare noiosi imprevisti e persone non troppo educate, appena potrete prendetevi una pausa dal mondo e dedicatevi ai vostri progetti che vi aspettano fedeli. A proposito tra poco è natale siete pronti?

Quanti gomitoli hai? Sarà difficile resistere alle tentazioni questo mese, molto difficile…

Corsi e incontri: Parteciperete volentieri corsi e knit cafè, due chiacchiere in compagnia vi aiuteranno a mantenervi sereni.

Acquario: Lavori in corso: Agitati come siete questo mese vi ritroverete a correre dietro a mille impegni la maggior parte dei quali non previsti e vi rimarrà poco tempo da dedicare a ferri o uncinetto, così rischierete di restare indietro con tutto in particolare con i regali di natale! Un pizzico di organizzazione vi permetterà di mantenere il controllo della situazione e poi… non tutti gli imprevisti saranno negativi!

Quanti gomitoli hai? Non avete bisogno di altri filati, credetemi.

Corsi e incontri: Non riuscirete a dire di no a un corso o a un incontro con le amiche, vi divertirete anche se alla sera crollerete sul piatto.

Pesci: Lavori in corso: Mese abbastanza sereno il vostro cari Pesci potrete dedicarvi ai vostri hobbies preferiti senza distrazioni che si tratti di ferri o uncinetto e persino finire tutti i regali di natale! L’imprevisto sarà a vostro favore e non avrete un vero motivo per lamentarvi…

Quanti gomitoli hai? Di sicuro vi meritate un bel regalo, cosa aspettate?

Corsi e incontri: Avrete voglia di stare fuori casa e ogni pretesto andrà benissimo che si tratti di workshop o knit cafè.