Gli eventi della Grecchi · Uncategorized

NaNoWriMo 2018

41089606_1991851110871166_5596751709956210688_n

E’ ai blocchi di partenza l’edizione 2018 del NaNoWriMo, per esteso: National Novel Writing Month, siete pronti?

Per capire di cosa si tratta ho pensato di fare due chiacchiere con LordMax al secolo Massimiliano Enrico, uno dei tre ML (Municipal Liaison) ovvero uno dei tre responsabili per l’edizione italiana.

“Un gruppo di appassionati della scrittura nel 2005 ha fondato un’associazione no profit per aiutare gli aspiranti scrittori a fare la cosa più difficile: scrivere ogni giorno. Sembra banale, ma è il primo trucco per diventare scrittori o per riuscire a portare a termine il famoso primo romanzo.

Così hanno lanciato la sfida: scrivere in un mese una novella di cinquantamila parole. Perché proprio cinquantamila parole? Perché é la lunghezza del romanzo: Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald che è stato scritto proprio in trenta giorni.

Ogni anno a novembre chiunque può sfidare sè stesso e cimentarsi nell’impresa. L’obiettivo è scrivere 1667 parole al giorno, o di più se si riesce. Tutto quello che bisogna fare è iscriversi al sito del NaNo e caricare ogni giorno le parole scritte.

A questa iniziativa partecipano da tutto il mondo, in Italia esiste un gruppo Facebook che dà sostegno agli aspiranti scrittori. Nel mese di ottobre, detto Preptober ogni giorno è stato messo a disposizione sul gruppo e sull’account Instagram un esercizio di preparazione in modo da arrivare al primo novembre con le idee chiare.

Poi durante tutto il mese di novembre si potrà partecipare ai gruppi di sostegno per le crisi di disperazione o per le idee geniali su Discord, Telegram, Facebook e il forum in italiano sul sito del NaNoWriMo, oltre agli account Twitter e Instagram.

Verrà attivato un programma di mentoring, detto NaNo Mentor in cui ci si può iscrivere per dare e ricevere sostegno da altri partecipanti. Per i più disperati verrano messi a disposizione esercizi per stimolare la creatività e per chi ha bisogno di confronti diretti ci saranno i write-in fisici e virtuali. Per i più combattivi saranno organizzate delle Word’s War nella chat di Discord, saranno sfide a tempo a chi scrive più parole.”

Tutto chiaro? Bene allora… al lavoro!

 

 

 

Gli eventi della Grecchi · Uncategorized

Manualmente di Settembre

Manualmente_9_2018_LaGrecchi

Come tutti gli anni a settembre torna a Torino l’edizione autunnale di Manualmente, potevo mancare?

La manifestazione si svolge al Lingotto e proseguirà fino a domenica, io ho fatto un salto questa mattina e ho potuto aggirarmi tranquillamente tra gli stand senza nemmeno dover fare la coda alle casse.

Come sempre sono presenti stand di cucito creativo, filati, accessori per creare. Quest’anno sabato e domenica potrete scoprire un nuovo spazio dedicato al benessere e alla cura di sé dove trovare alimentazione biologica, prodotti di erboristeria, abbigliamento in fibre vegetali e accessori per la casa ecologici e ecocompatibili.

L’ospite internazionale è Danny Amazonas

Si tratta di un quilter taiwanese di fama internazionale in Italia per la prima volta con le sue opere e i suoi workshop, le sue opere sono davvero notevoli.

Io mi sono controllata e mi sono limitata ad acquistare gomitoli di juta e bottoni colorati fatti con il tagua, un materiale vegetale conosciuto anche come avorio vegetale originario dell’Ecuador. Cosa me ne farò? A presto su questi schermi!

Gli eventi della Grecchi · Uncategorized

Filo Lungo Filo un Nodo si farà 2018

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche quest’anno si è concluso Filo Lungo Filo, la rassegna dell’artigianato tessile che si ripete ogni anno a Collegno in un luogo molto particolare: il Villaggio Leumann

Aggirarsi tra gli stand della rassegna è sempre un piacere e per me è diventato un appuntamento fisso di settembre. A differenza di altre fiere come Manualmente o Abilmente qui si può conoscere direttamente il produttore delle lane, intendo proprio l’allevatore delle pecore, gli artigiani che le tingono, le infletriscono, le tessono creando capi unici o che le dipingono con la tecnica dell’ecoprint.

Quest’anno mi hanno colpito i lavori di Alessia Bianco Dolino che dipinge la seta sull’acqua creando dei disegni unici grazie all’interazione dei fattori climatici e della mano dell’artista. Se volete vedere i suoi lavori dovete andare su Instagram, cercare #filolungofilo e nelle stories salvate troverete anche lei!

Bellissimi poi i bottoni in ceramica di Gloria Tovo in tutte le gradazioni di colore e i capi tessuti a mano di Natascia di Mora, mafilogia che trovate anche su Instagram.

Come sempre erano presenti le donne del knit cafè Donne ai ferri Corti che ogni anno presentano una loro installazione, quella di quest’anno era dedicata a Frida Kahlo

Una bella esperienza che vi consiglio per l’anno prossimo, di solito si svolge l’ultimo o penultimo week end di settembre se potete non mancate per il 2019!

 

Gli eventi della Grecchi

Tempo di fiere

Fiere_Settembre_LaGrecchi

Settembre è uno dei mesi che preferisco. Le vacanze appena trascorse chiudono l’anno, ci permettono di riprendere fiato per essere pronti a buttarci nelle prossime avventure.

Per chi le vacanze le ha saltate è comunque un momento di ripartenza con i negozi tutti aperti e la città che si ripopola. Ed è tempo di fiere, almeno per quanto riguarda le appassionate di maglia.

A Torino sono due gli appuntamenti e per una volta non sono nello stesso week end.

Il primo appuntamento è Filo Lungo Filo il 21, 22 e 23 settembre a Collegno presso il Villaggio Leumann, alle porte di Torino. Si tratta di una manfestazione dedicata all’artigianato tessile, il programma è ricco d’incontri e di mostre, ma la cosa più interessante per le knitters è la rassegna dell’artigianato tessile a ingresso gratuito che raccoglie produttori e artigiani da tutt’italia e anche dall’estero e dove possiamo trovare matasse di filato colorate artigianalmente, conoscere e parlare con i piccoli produttori di filati.

Diversa, più commerciale, ma ugualmente interessante è Manualmente che si svolge sempre a Torino al Lingotto dal 27 al 30 settembre.

Questa è l’edizione tradizionalmente più ricca quindi è bene andare a dare uno sguardo, e ricordatevi di scaricare il coupon ridotto per avere uno sconto alla cassa.

Vi siete segnati le date?

 

Gli eventi della Grecchi · i libri della Grecchi

E ora si legge!

SalTo18_LaGrecchi_1

Eccoci qui: il 31° salone Internazionale del Libro di Torino si concluderà tra poche ore, il prossimo appuntamento sarà dal 9 al 13 maggio del 2019.

Nella foto potete vedere il mio bottino, di cui sono molto soddisfatta! C’è anche un intruso che sarà il protagonista della mia prossima recensione. Ovviamente vi parlerò anche del resto, m’incuriosiscono in particolare i fumetti di Alien che non ho mai letto.

Direi che il bilancio personale di questo Salone è più che positivo, in qualsiasi ora sia andata ho trovato decine di persone, ragazzi e ragazzini in particolare, le case editrici presenti erano così tante che ho la sensazione di non essere riuscita a vederle tutte, e anche oggi che è lunedì ed è l’ultimo giorno il Lingotto era gremito.

Se ve lo siete perso segnatevi le date per il prossimo anno e cercate di fare un salto, la sensazione di perdersi nei libri è meravigliosa, più di una volta ho perso il senso del tempo…

 

 

.

 

Gli eventi della Grecchi · i libri della Grecchi

È tempo di libri

Ieri è partito il 31° Salone Internazionale del libro di Torino, iniziano giorni intensi!

Ma la vera domanda è: quanto è importante per l’essere umano avere un buon profumo? Tantissimo a giudicare dalle decine e decine di bombolette di deodorante requisite dalla sicurezza e stivate in scatoloni! Praticamente l’unico vero oggetto sequestrato all’ingresso, sì perché la coda non è tanto alle biglietterie, quanto per la sicurezza, bisogna seguire come formichine ordinate tutta la gimcana che porta al controllo e poi finalmente si passa, se pensate di fare un salto andate leggeri, niente deodorante mi raccomando!

Appena entrati si viene avvolti dal rumore e dalla curiosità: decine e decine di stand pieni di libri a disposizione, da dove iniziare??? Di solito ci si aggira navigando a vista e sostando per leggere i titoli più strani o interessanti. Quest’anno poi ci sono tutti, ma proprio tutti, dalle case editrici minuscole, ai Templari Cristiani (?!?), alle grandi case editrici, ebbene sì ho visto lo stand di Mondadori e il ritorno di Adelphi.

I padiglioni sono cinque, il quarto è appena fuori in una specie di tendone con stand di editori e lo spazio dedicato agli incontri con gli autori, fa venire in mente le parole di Nicola Lagioia, il direttore artistico del Salone che diceva che il Lingotto è sold out e che non sapevano più dove mettere gli espositori!

È del tutto impossibile uscire di lì senza nulla in mano, il mio bottino ve lo mostrerò lunedì, per ora valutate se avete voglia di fare un giro, vi assicuro che il Salone merita una visita se non altro per conoscere editori che altrimenti non incontrerete mai sul vostro cammino e che magari hanno pubblicato il vostro libro preferito che ancora non conoscete!

Un’altro motivo per fare un giro è la gente. Ci sono famiglie, ragazzi, signore con cani (sono ammessi, ma non vi dico il loro entusiasmo), gruppi vari e poi autori e editori in libera uscita, non sai mai se la persona che hai appena incrociato è un autore che adori o un perfetto sconosciuto.

Il Salone è aperto dalle 10 alle 20 sabato, domenica e lunedì, gli affari migliori si fanno di lunedì quando nessuno ha voglia di riportare tutto a casa, assolutamente da non perdere è la shopper del Salone con l’immagine di Gipi, il logo del Salone di quest’anno.

E poi c’è il Salone Off, ma io non sono un animale notturno, quindi non credo che approfitterò, in ogni caso trovate il programma completo sul sito del Salone e potete anche scaricare sul vostro telefono un app con tutte le informazioni necessarie.

Buona divertimento!