Agenda 2020

Ho scoperto che il mondo è pieno di appassionati di agende e cartoleria varia. Non ne sono stata consapevole per anni, alle volte alcune cose sfuggono alla nostra esperienza.

Un giorno mi sono resa conto che mi serviva un’agenda e stufa della solita organizer o della solita Moleskine ho provato a fare una ricerca su internet con la parola agenda.

E’ uscito un mondo! 

Ho scoperto che la gente usa le agende per riempirle di liste di cose da fare, che poi raramente esegue, per colorarle e decorarle in ogni modo possibile nonostante la scuola sia finita da tempo, per essere motivati ad affrontare la vita di ogni giorno e realizzare i mitici obiettivi che tutti dobbiamo avere pena l’esclusione dai social!

Ho scoperto il bullet journal. In pratica un metodo per farsi un agenda da soli inserendo solo le cose che servono, non si fa altro che comprare un quaderno e poi organizzarlo secondo le proprie esigenze. 

Ho scoperto che vanno molto le agende straniere, ma devi conoscere l’inglese.

Ho scoperto che esistono agende create e realizzate da artisti e/o grafici italiani che non si trovano in cartoleria o nelle grandi librerie.

Insomma un mondo!

Presa da entusiasmo sono corsa in cartoleria per prendere un bel quaderno e provare il metodo del bullet journal. Dopo due ore ho passato il quaderno al marito.

Poi ho tentato con un agenda motivazionale e molto organizzata all’interno piena di liste di cose da fare e da ricordare che bisognava solo compilare. Ma io non faccio liste, non ne sento il bisogno se devo fare una cosa la faccio e basta, sono un essere umano di sesso femminile che non fa liste, una rarità a quanto pare. Le uniche volte che mi è capitato è stato per organizzare traslochi e matrimonio.

Insomma mi sono sentita un po’ esclusa da questo mondo magico delle agende finché non ho letto questo articolo di Erica Ventura e ho scoperto l’agenda di Virgola.

Semplice, chiara, con abbastanza spazio per scrivere, realizzata con una bella carta e soprattutto con i disegni di Virgola un’artista che ho scoperto di recente. 

Morale: se anche voi siete alla ricerca dell’agenda perfetta tenete conto: dello spessore della carta per evitare che l’inchiostro passi sull’altro lato del foglio, della dimensione e di come è organizzata la vostra testa!

Buona caccia!

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...