Knitter/Maker

Ho capito che esiste una differenza tra essere una knitter, un’appassionata di maglia e una maker, una persona che realizza e vende capi fatti a mano.

Io nasco come knitter, una storia classica: ho ripreso i ferri in mano durante un periodo buio e non li ho più mollati. Sono un’autodidatta e ho imparato da sola l’uso dei ferri circolari e la tecnica continental.

Poi ho cominciato a frequentare altre appassionate, a frequentare corsi e knit cafè. Come tutte ho passato ore sui video tutorial, ho imparato a leggere le istruzioni in inglese e a navigare su ravelry. Come tutte sono andata a caccia di filati e ho riempito scatole e cassetti.

La mia vita per anni è stata scandita dalla ricerca di nuovi modelli da realizzare e nuove tecniche da imparare.

Adesso mi sto trasformando in maker, che è una cosa un po’ diversa. 

Non posso più fare scorta di filati come una knitter addict, mi devo disintossicare e scegliere i filati da utilizzare in base a criteri ben precisi che devono diventare il mio tratto distintivo. 

Devo tener conto che quello che piace a una knitter spesso non è quello che piace a una persona che non capisce nulla di maglia, ma che indossa con piacere un capo fatto a mano: il gusto è diverso. 

Devo pensare in primavera estate a cosa proporre in inverno, e in autunno inverno a cosa proporre in estate.

Sembrano cose banali, ma significa cambiare il punto di vista e l’organizzazione del lavoro, è una cosa che sto imparando.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...