Ah l’amore l’amore

Per questo mese avevo altro in programma, ma quando mia madre mi ha messo in mano il libro di Antonio Manzini Ah l’amore l’amore, Sellerio Editore tutto il resto è passato in secondo piano.

Ritorna il vicequestore Schiavone in una storia ambientata ad Aosta e in gran parte nell’ospedale dove è stato ricoverato dopo la sparatoria con cui si chiudeva l’ultimo libro.

Ritroviamo i soliti personaggi e questa volta li seguiamo più da vicino nelle loro vicende personali e alla fine più che il caso di omicidio mi ha tenuto attaccata alle pagine la vicenda di Casella e sono morta dal ridere per quelle di Antonio Scipioni.

Rocco Schiavone questa volta è un po’ meno sopra le righe e molto più stanco, ma il fatto che l’indagato di turno sia il medico che l’ha operato non gli va giù e quindi è costretto a immergersi ancora una volta nella melma per trovare il colpevole di turno.

Un libro che come sempre mi capita con questo autore ho letto in tre giorni e questo è un male perché adesso sono costretta ad aspettare chissà quanto per il seguito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...