I Ragazzi di Barrow

Recensione del libro I Ragazzi di Barrow

In principio è stata la serie : The Terror di cui vi ho parlato in un mio post.

Poi è stato un libro perché ammetto di essere stata morsa dal demone dell’avventura e quella della ricerca del Passaggio a Nord Ovest è stata una grande avventura.

Di solito nel percorso di studi ci si concentra sugli eventi accaduti in Italia e in Europa nel 1821, 1831 e 1848 e raramente si allunga lo sguardo oltre i confini, ma… la storia non è fatta solo di moti rivoluzionari, ci sono anche altre storie.

Nel 1804 le carte geografiche non erano precise e complete come le vediamo adesso, molte zone erano del tutto sconosciute semplicemente perché nessuno le aveva ancora cartografate come ad esempio il corso del fiume Niger: dov’era la sua origine? Si univa al Nilo? E dove sfociava? E a Nord esisteva un passaggio a Nord Ovest cioè una rotta navale che collegasse l’oceano Pacifico all’oceano Atlantico?

A tutte queste domande non c’era ancora risposta, ma nel 1804 John Barrow viene nominato secondo segretario dell’Ammiragliato britannico, una posizione che gli permetterà di organizzare nel corso di quarant’anni decine di missioni alla scoperta letteralmente dell’ignoto.

Immaginate di prendere e partire senza cellulare, senza cartina geografica, senza navigatore, solo voi e il vostro equipaggio e le provviste che vi siete portati appresso con la speranza di trovare selvaggina durante il viaggio. Da casa nessuno saprà più nulla di voi finché non tornerete perché non potrete mandare notizie.

William Edward Parry, John Ross, James Ross, John Franklin hanno raccolto la sfida e sono partiti, la loro storia e quella di tutte le spedizioni organizzate da John Barrow è raccontata in I ragazzi di Barrow, Adelphi, l’autore è Fergus Fleming, nipote di Ian Fleming il creatore di 007, traduttore e curatore dell’edizione italiana è Matteo Codignola.

Non si tratta di un noioso libro di storia, sembra di leggere invece un libro di avventure con la variante che tutto quello che viene raccontato è accaduto nella realtà non nella fantasia.

La fonte principale sono i diari che questi esploratori tenevano nel corso delle loro spedizioni e che poi al ritorno pubblicavano e che spesso diventavano dei veri e propri best seller.

Un libro adatto ad ogni età dove scoprirete che il ghiaccio può rendere densa l’acqua del mare e che i miraggi nell’Artico possono far prendere la terraferma per isole e viceversa!

Allora siete pronti per partire verso l’ignoto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...